Sette alpeggi interessati tra cui tre valtellinesi (Alpe Culino, Alpe Legnone, Valle dell'Alpe